Come scegliere l’automazione per cancelli e garage?

Come scegliere l’automazione per cancelli e garage?

L’automazione dei cancelli è un dettaglio fondamentale nelle casa e negli edifici moderni per  valorizzare e rendere più confortevole l’ambiente grazie alla comodità offerta dall’automazione. 

  • Cos’è l’automazione cancelli?

L’automazione cancelli è un sistema dove la movimentazione è affidata ad un motore che permette l’apertura e la chiusura del cancello a distanza attraverso l’invio di un segnale, captato dalla centralina, che aziona tutto il sistema di apertura. Questo meccanismo è largamente diffuso grazie alla praticità, alla funzionalità e alla sicurezza che offre. 

I componenti necessari per l’automazione cancelli sono:

  • Motore: può essere singolo o doppio, a seconda delle dimensioni e del peso del cancello;
  • Centralina elettrica: è il cuore del sistema che riceve i segnali per azionare o arrestare l’automazione;
  • Fotocellule: rilevano la presenza di una vettura o del passaggio di una persona nei pressi del cancello automatico che sta svolgendo l’azione di apertura o chiusura. Per ogni cancello automatico vengono installate almeno due fotocellule in modo da coprire tutta la lunghezza del cancello e dell’apertura del varco;
  • Telecomando: invia segnali alla centralina permettendo l’apertura o la chiusura del cancello. 

  • Caratteristiche tecniche da considerare

Fondamentale nella scelta di un automazione è considerare le misure del cancello automatizzato, nonché il suo tipo di apertura. La lunghezza e il peso delle ante sono dei fattori particolarmente determinanti. 

In base alla loro destinazione d’uso, i cancelli elettrici, a prescindere dalle loro caratteristiche fisiche, possono essere:

  • A uso residenziale: è sufficiente dotarsi di un meccanismo di automazione del cancello relativamente leggero per essere utilizzato giornalmente in maniera limitata;
  • A uso condominiale: il meccanismo dovrà essere più resistente per consentire il passaggio di più persone;
  • A uso intensivo: come nel caso di aziende o magazzini, che non devono incontrare alcuna difficoltà logistica a trasportare merci sia in entrata che in uscita. Il meccanismo dovrà essere particolarmente resistente.

  • Tipologie di cancelli automatici

Esistono due principali tipologie di cancello:

  • Cancello battente: presenta una o due ante in base allo spazio disponibile, che ruotano su un perno centrale aprendo e chiudendo il passaggio della propria vettura; in tal caso, è necessario sgomberare lo spazio antistante per il passaggio, al fine di consentire al cancello di aprirsi liberamente.
  • Cancello scorrevole: è composto da un binario su cui le ruote metalliche, disposte per tutta la lunghezza del cancello, ruotano lasciando un ampio varco per il transito dei mezzi; è utilizzato quando si ha bisogno di guadagnare spazio.

  • Accessori fondamentali per l’automazione cancelli

Uno degli accessori necessari per qualsiasi tipologie di automazione cancello è il telecomando per poter effettuare l’apertura e la chiusura del cancello. I kit  possono comprendere la colonnina per le fotocellule (oppure un radar), il lampeggiante di segnalazione, dei trasmittenti e dei riceventi, dei sensori d’impatto, dei sensori di arresto e fine corsa e degli strumenti di fissaggio. Due ulteriori accessori inclusi potrebbero essere una batteria di emergenza e un’antenna extra, oltre la chiave, utile per sbloccare il motore del dispositivo nel caso di mancanza di corrente.

  • Normative e sicurezza

Nella scelta di un’automazione cancelli è fondamentale verificare che il sistema rispetti le norme europee UNI EN 12453 e UNI EN 122445. Queste normative stabiliscono tutti gli standard di sicurezza necessari per far sì che l’automazione non sia ritenuta pericolosa in presenza di persone o cose e che avvenga il minor numero di incidenti in fase di apertura o chiusura. Ovviamente tutti i cancelli dovranno essere sottoposti anche a dei controlli con cadenza regolare da parte di tecnici specializzati per assicurarne il corretto funzionamento. 

L’automazione cancelli risulta quindi una soluzione molto utile per chi cerca praticità e intende valorizzare i propri edifici. Contattaci se vuoi avere delle informazioni più dettagliate o hai bisogno di richiedere un preventivo. Il nostro customer service sarà pronto a rispondere rapidamente ad ogni tua richiesta. 

Promo G-BAT 51702271 – Kit automazione ante battenti

Promo G-BAT 51702271 – Kit automazione ante battenti

Gentile cliente,

approfitta della promo G-Bat 51702271 – Kit automazione ante battenti Genius, completo di motori e accessori.

Il kit è composto da: 

  • n°1 Operatore G-BAT 300 Dx;
  • n°1 Operatore G-BAT 300 Sx;
  • n°1 Centrale di comando JA 592;
  • n°1  Box per centrale di comando;
  • n°1 Telecomando a 4 canali ECHO 433;
  • n°1 Coppia di fotocellule VEGA;
  • n°1 Selettore a chiave QUICK 1;
  • n°1 Lampeggiante Guard 230V;
  • n°1 Ricevente ad innesto monocanale 433 RC;
  • n°1 Cartello ammonitore;
  • Accessori per l’installazione.

In omaggio riceverai n°1 telecomando ECHO 433 e n°1 coppia di fotocellule VEGA. Approfittano subito! La promozione è valida fino al 15 Maggio 2022 o fino ad esaurimento scorte.

Contattaci per avere maggiori informazioni su prezzi e disponibilità.

Domotica: cos’è e come usarla per il risparmio energetico

Domotica: cos’è e come usarla per il risparmio energetico

Installare un impianto domotico nella propria casa è la soluzione più semplice ed innovativa per risparmiare energia e ridurre il costo delle bollette di luce e riscaldamento.

Infatti un sistema completamente automatizzato, oltre a semplificare la vita quotidiana, evita i costi generati da sprechi energetici dovuti a dimenticanze o malfunzionamenti grazie al monitoraggio continuo dei consumi energetici e alla gestione dell’accensione degli elettrodomestici secondo le priorità impostate.

  • Cosa è possibile gestire con un impianto domotico?

Tutti gli impianti che fanno parte del sistema domotico della casa sono personalizzabili secondo le esigenze e le abitudini dell’utente; le possibilità offerte sono molteplici grazie al coinvolgimento di diversi elementi che dialogano tra loro e con l’utente attraverso App e Smartphone. I diversi componenti del sistema sono collegati tra loro e all’unità di controllo attraverso interconnessioni di vario tipo: rete locale, onde convogliate, onde radio, bus dedicato etc..

Grazie all’utilizzo di apposite interfacce, è possibile connettere le apparecchiature che compongono i seguenti impianti: 

  • Elettrico e illuminazione;
  • Riscaldamento/climatizzazione;
  • Antintrusione e controllo accessi;
  • Rivelazione fumi;
  • Irrigazione;
  • Citofonia;
  • Videocontrollo.

La totale integrazione tra le diverse funzioni presenti permette inoltre la creazione di un insieme di azioni eseguibili contemporaneamente ed attivabili semplicemente con un unico comando da pulsante a parete o da telecomando. Climatizzazione, illuminazione, motorizzazioni sono solo alcune delle funzioni principali che possono essere automatizzate in una casa intelligente. Tra le applicazioni pratiche più diffuse sono:

  • Accensione e spegnimento automatico delle luci al passaggio delle persone;
  • Controllo della climatizzazione tramite contatti magnetici collegati direttamente agli infissi;
  • Spegnimento automatico di tutti i dispositivi in standby;
  • Automazione di tapparelle, porte e cancelli;
  • Controllo dei carichi di corrente per risparmiare sull’energia ed evitare i blackout;
  • Termoregolazione dell’ambiente;
  • Videofonia tra le varie stanze e impianto sonoro;
  • Controllo degli elettrodomestici da remoto;
  • Irrigazione automatica del giardino, regolata in base a orari e clima;
  • Sistemi di allarme, che rilevano anche le fughe di gas, il fumo o un eventuale allagamento nell’abitazione, e di videosorveglianza.

  • I vantaggi di un impianto domotico

Scegliere di installare un impianto domotico presenta molteplici vantaggi. In particolare, i principali sono:

  • Favorisce il risparmio energetico, poiché le fonti energetiche vengono gestite in modo automatizzato e razionalizzate;
  • Rende la vita più smart, consentendo il controllo a distanza degli ambienti interni ed esterni;
  • Le interfacce sono user friendly, quindi intuitive ed accessibili a tutti;
  • Ha un impatto sul valore dell’immobile, aumentandone il valore.

Investire sulla domotica significa non solo migliorare la qualità della propria vita, ma anche compiere un grande gesto di amore verso l’ambiente ed un futuro più sostenibile.

Se ti interessa installare un impianto domotico nella tua abitazione, contatta il nostro customer service.

Come scegliere un cancello automatico: tipologie e vantaggi

Come scegliere un cancello automatico: tipologie e vantaggi

In una casa privata, in una zona residenziale o in un’azienda, installare un cancello automatico è sempre un’ottima scelta per la sua semplicità e facilità d’uso. L’automazione è un sistema comodo, pratico e veloce che permette di aprire o chiudere il cancello con un semplice click.

Qualsiasi cancello automatico si apre e si chiude grazie a diversi componenti particolari:

  • Un pannello o centralina, ovvero il cuore del sistema che riceve tutti i segnali provenienti dai vari sensori di controllo;
  • Un motore elettrico che può essere singolo o multiplo a seconda del tipo di cancello;
  • Un braccio articolato per cancelli a battente;
  • Un binario per cancelli scorrevoli;
  • Un pistone situato all’interno del braccio meccanico;
  • Fotocellule collegate alla centrale, che rilevano ostacoli e bloccano il movimento di apertura o chiusura;
  • Telecomando che permette di azionare il cancello a distanza.

Come scegliere il cancello automatico?

Generalmente la scelta del modello più adatto dipende dall’ambiente in cui verrà installato. Di norma la versione a due ante necessita di spazi più ampi per poter effettuare un’apertura corretta. Pertanto in ambienti piccoli diventa quasi impossibile collocare questo tipo di cancello. Al contrario è preferibile ricorrere a un cancello automatico scorrevole. Quest’ultimo effettua uno scorrimento sopra un binario, rivelandosi il modello che occupa meno spazio durante sia l’apertura che la chiusura.

Per scegliere un modello di cancello automatico, dobbiamo anche definire la frequenza di utilizzo:

  • Per un cancello residenziale azionato poche volte al giorno è possibile scegliere un sistema di apertura più leggero;
  • Per un cancello condiviso di uso frequente è necessario un motore di potenza maggiore per sostenere il carico;
  • Per un cancello ad uso intensivo, come in aziende o luoghi di lavoro, è necessario un motore durevole, anche per le maggiori dimensioni dell’anta.

Una volta che l’utilizzo è chiaro, puoi scegliere tra questi modelli di cancello in base allo spazio disponibile e al tipo di apertura che preferisci:

  • Il cancello scorrevole automatico ha un binario su cui si muove un’unica grande anta, che permette l’apertura di un ampio passaggio ma necessita di spazio laterale;
  • Il cancello automatico a battente ha una o due ante che si aprono verso l’interno o verso l’esterno dell’abitazione, a seconda delle necessità.

Si ricorda che la potenza del motore sarà sempre direttamente proporzionale alle dimensioni e al peso del cancello.

Sei interessato all’installazione di un cancello automatico? Contatta il nostro customer service ed affidati a dei professionisti del settore.

Approfitta delle nostre offerte sui kit automazione per il tuo nuovo cancello!